Didattica - Insegnanti

Daniele Granone


Daniele Granone è nato a Roma il 23 dicembre del 1959.

Dopo il liceo scientifico si diploma presso l'Istituto Magistrale statale P.Gobetti di Genova con indirizzo "Tecnico delle attività sociali".

Ha iniziato la pratica dell'Aikido nel 1969, all'età di nove anni presso il Dojo centrale di Roma, sotto l'insegnamento diretto del maestro Hiroshi Tada.

Diviene Sho Dan, cintura nera, e membro dell'Aikikai Foundation, Aikido World Headquarters, nel 1974, a quattordici anni. Dal 1971 fino ai primi anni '80 partecipa a tutti gli stage nazionali e internazionali organizzati dall'Associazione di Cultura Tradizionale Giapponese.

Alla fine degli anni '70 si trasferisce con la famiglia a Genova, dove insieme al padre Giovanni Granone e alcune cinture nere locali avvia numerosi centri di pratica a Genova e a Chiavari.

Tra la fine degli anni '70 e la fine degli '80 studia, oltre che con il M°Tada, con il M° Fujimoto e il M° Hosokawa.

Consegue il II°e il III° Dan rispettivamente nell'83 e nell'87, a Milano, con il M° Fujimoto.

Nell'87 fonda con il padre Giovanni, Massimiliano Barduco, Emanuela Biraghi e Stefania Canepa, il "Centro Studi Attività Motorie -Aikikai di Genova -".

A partire Dagli anni '90 si occupa, per conto dell'associazione di cultura tradizionale giapponese (in qualità di formatore), dell'organizzazione di stage nazionali e regionali in Liguria , eventi promozionali, conferenze e manifestazioni.

Alla fine degli anni '90 si consuma una profonda crisi istituzionale all'interno dell'associazione di cultura tradizionale giapponese, cosa che si conclude con la sua separazione, e quella di tutto il gruppo genovese dall'Aikikai d'Italia.

Nel '99 inizia, a Parigi, la pratica del Kinomichi® presso "le Centre International Noro Kinomichi" e diviene allievo del maestro Masamichi Noro; attualmente è insegnante riconosciuto dalla KIIA (associazione internazionale degli insegnanti di Kinomichi) e responsabile di gruppo di pratica in Italia.

Si occupa attivamente della divulgazione del Kinomichi in Italia.

Nel 2000 con Emanuela Biraghi e Giovanni Di Cicco, crea a Genova il Centro di ricerca permanente per le arti e le discipline motorie, C.R.A.M. Dojo Giustiniani, dove si approfondiscono: l'Aikido, il Kinomichi, l'Aikitaiso, in relazione col mondo del teatro.

Nello stesso anno entra a far parte dell'Area Discipline Orientali UISP.

Entra in contatto con il maestro francese Christian Tissier (Shi Han dell'Hombu di Tokyo), per il quale organizza annualmente manifestazioni e stage.

Ottiene nel 2002 il grado di IV°e nel 2006 il grado di V° Dan di Aikido dall'ADO uisp e dal maestro Tissier. Nel 2009 gli viene conferito a Torino il grado di VI° Dan Aikido.

Dal 2003 comincia a collaborare con le istituzioni pubbliche, avviando progetti interni alla scuola elementare e alla scuola di recitazione del Teatro Stabile di Genova.

Collabora in più occasioni con la compagnia di danza "Arbalete", con i coreografi Claudia Monti e Giovanni Di Cicco.

Nel 2005 è nominato coordinatore della commissione tecnica nazionale Aikido ADO UISP e responsabile della scuola quadri di Modena.

Alla morte del padre gli subentra nel ruolo di direttore didattico presso il "Centro Studi Attività Motorie Aikikai di Genova" Organizza l'attività regionale nel settore Aikido per l'Area Discipline Orientali.

Anima seminari, conferenze e dibattiti sul valore dello sport nell'educazione dei giovani, nelle problematiche dei disabili e nell'inserimento degli anziani nello sport.

Approfondisce studi specifici nel campo socio-educativo abbracciando una visione globale delle attività motorie e delle discipline orientali, viste come supporto al benessere dell'individuo.